Acerca de

AFY_GuidaTecnica-08.png

Piccola guida Art Factory

radiatore a piastra in acciaio

Tecniche produttive

Come e' fatto il radiatore a piastra ART FACTORY?
Il radiatore ART FACTORY è formato da una piastra di acciaio piatta e sottile nel cui retro ci sono i tubi in acciaio, dentro cui scorre l’acqua calda.
La superficie essendo di acciaio è calamitata, utile per abbinarla ai nostri appendini calamitati nel punto in cui si desidera.


In che altezze si puo' acquistare?
I modello verticali hanno altezze di 1400-1600-1800-2000 mm
I modelli orizzontali hanno altezze 500-600-700-900 mm


In che larghezze si puo' acquistare?
I modello Verticali hanno larghezze di mm:
300-400-500-600-700-900
I modelli orizzontali hanno altezze da mm:
400-500-600-700-800-900-1000-1100-1200
1400-1600-1800-2000-2300-2600-3000


Il radiatore ART FACTORY
e' fabbricato con differenti spessori?

Sì, il radiatore Art Factory verticale viene fornito con 3 spessori differenti:
63-71-103 mm per i modelli verticali
67-101-158 mm per i modelli orizzontali


Il radiatore ART FACTORY puo' avere gli interassi per la sostituzione dei radiatori di alluminio?
Sì, il radiatore Art Factory ha misure speciale che consentono la sostituzione dei radiatori di alluminio senza modificare le tubazioni e quindi non richiedono lavori idraulici e di muratura.
I modelli in questione hanno le seguenti dimensioni:
Altezze 600mm con interasse doppio 540 e 500mm
Altezze 700mm con interasse doppio 640 e 600mm

 

Ma come faccio a capire quale modello e’ piu’ adatto al mio ambiente?
La gamma dei radiatori ART FACTORY e’ composta da modelli aventi spessori differenti, da 63 mm fino a 103 mm, tutti comunque molto sottili

AFY_GuidaTecnica-04.png
AFY_GuidaTecnica-05.png

La grande particolarità di questa gamma consente di poter offrire al cliente un radiatore che con la stessa misura puo’ avere resa termica nella versione ultra power, fino a 4 volte superiore rispetto a quello base.

AFY_final-02.png
AFY_final-03.png
AFY_final-04.png

Come avviene il riscaldamento della piastra frontale?
I tubi posti nella parte posteriore vengono attraversati dall’ acqua calda dell’impianto di riscaldamento. A loro volta trasmettono il calore alla piastra frontale, la quale lo diffonde, grazie al suo specifico disegno, uniformemente nell’ambiente.

Quali sono le differenze tra gli spessori
del radiatore ART FACTORY?

I radiatori Art Factory sono stati ingegnerizzati in modo da poter fornire alte rese termiche in presenza del minimo ingombro possibile, la gamma comprende vari spessori che permettono in un medesimo spazio così da avere radiatori con rese termiche molto elevate a fronte di uno spessore maggiore La resa termica maggiore si ottiene perchè all’interno del radiatore ci sono un maggior numero di tubi che consentono all’acqua calda di circolare e quindi emettere maggiore calore.

Di che materiale e' fatto il radiatore a piastra?
Acciaio, sia per la piastra che per i tubi.

Come faccio a sapere che modello di radiatore
serve al mio ambiente?

Per ottimizzare al meglio le dimensioni del radiatore è necessario conoscere la superficie in mq dell’ambiente, più alcuni parametri, quali ad esempio, isolamento termico, esposizione della stanza, posizione geografica.

Ci sono spigoli vivi nei radiatori?
No, i radiatori a piastra Art Factory sono fabbricati per un utilizzo in ambienti domestici e sono quindi dotati di angoli arrotondati e fianchi avvitati.

Cosa sono i Watt?
I Watt sono una unità di misura della quantità di calore fornibile dal radiatore. Maggiore il numero dei Watt e maggiore sarà la quantità di calore fornibile dal radiatore.

 

Cosa sono le Kcal?
Le Kcal sono una unità di misura usata nel passato e rimasta nell’uso comune per motivi storici. Una Kcal equivale a circa 1.16 Watt.

Cosa si intende per interasse?
È la distanza espressa in mm fra il tubo di mandata dell’acqua calda e quello del ritorno.

Come e' collegato il radiatore
al circuito di riscaldamento?

Normalmente sono presenti una valvola ed un detentore.
La valvola serve a regolare il flusso d’acqua che passa attraverso il radiatore. Più acqua passa e maggiore è la quantità di calore emessa dal radiatore. Il detentore ha lo scopo di bilanciare il flusso d’acqua tra i vari radiatori presenti nella casa. La valvola si riconosce perché ha un pomello che può essere regolato a mano.
Il detentore presenta un coperchio sotto cui si trova una vite. Il detentore non va normalmente manomesso, lo regola l’idraulico in fase d’installazione. La valvola può essere aperta/chiusa a mano in modo da aumentare/diminuire il flusso di calore generato dal radiatore. Nelle installazioni più moderne le normative prevedono l’uso di valvole termostatiche. Queste sono dotate di scale graduate o display su cui impostare la temperatura desiderata. Una volta impostata la temperatura la valvola aumenta/diminuisce autonomamente il flusso d’acqua in modo da mantenere la temperatura desiderata.


Mi conviene installare un radiatore sviluppo
verticale oppure orizzontale?

L’installazione di un corpo scaldante è oramai parte dell’arredo domestico, quindi oltre ad esprimere la funzione riscaldante, il radiatore Art Factory è anche parte dell’arredo, essendo completamente personalizzabile in base allo stile di arredo desiderato. Certo che in un ambiente con i soffitti molto alti, conviene installare un radiatore verticale, lo stesso vale se si ha a disposizione uno spazio limitato in orizzontale.

Dove e' fabbricato il radiatore a piastra?
Il radiatore ART FACTORY è fabbricato al 100% in Italia.

AFY_GuidaTecnica-03.png
AFY_GuidaTecnica-02.png
AFY_GuidaTecnica-01.png

Personalizzazione
e cura della pellicola

Come avviene la personalizzazione del radiatore?
Nella prima fase si stampa il materiale successivamente, dopo aver fatto riposare il materiale per 24 h si lamina con una pellicola trasparente protettiva e infine si accoppia la pellicola stampata al radiatore.

Che materiale viene usato per la personalizzazione?
La stampa viene eseguita su una pellicola bianca in pvc polimerico e laminata con il corrispettivo materiale polimerico trasparente.

Quanto dura la pellicola incollata sul radiatore?
Se trattata adeguatamente una pellicola polimerica in ambiente interno è in grado di resistere anche oltre i 10 anni.

La pellicola utilizzata si scolora col tempo?
Gli inchiostri usati per la stampa hanno un progressivo abbattimento naturale, ma con la laminazione polimerica e la mancata esposizione alla luce diretta del sole lo scolorimento è minimo anche dopo tanti anni.

La pellicola utilizzata si puo' sostituire/togliere?
Sì, ma bisogna avere delle adeguate competenze tecniche per la corretta rimozione ed eventuale applicazione della nuova stampa.

La pellicola utilizzata si puo' graffiare?
Sì, la laminazione opaca offre una protezione alla normale usura (pulizia) ma agli urti tende a segnarsi.

Che prodotto consigliate per pulire
il radiatore e la pellicola?

Le pellicole applicate su radiatore possono essere pulite con i normali prodotti detergenti ad uso domestico (anche alcol). Da evitare solventi o acidi aggressivi.

Come si pulisce la superfice della pellicola?
Si possono utilizzare panni di carta morbida, panni in microfibra, spugnette non abrasive.

AFY_GuidaTecnica-06.png

Tutorial per il montaggio Art Factory

...e non dimenticare l'Assistenza
Art Factory

Non esitare, per ogni dubbio tecnico, consiglio o quesito,
chiamaci subito. La nostra assistenza e' sartoriale,
va dalla scelta del design fino alla corretta resa termica
per i vostri ambienti.  Siamo qui per te!

spechioLAVA-01.png